domenica 4 giugno 2017

DUE giorni di Vitignanostock nel parco del castello di Rocca delle Caminate: questa è l'edizione 2017!

Quest'anno il Vitignanostock si sdoppia e propone DUE SERATE, entrambe nella splendida cornice del parco del castello di Rocca delle Caminate a Meldola.

Di seguito il PROGRAMMA COMPLETO delle due serate.

VENERDì 23 GIUGNO. Per la prima serata il Vitignanostock ripropone il suo format tradizionale: 4 band sul palco e un rock party danzereccio fino a notte inoltrata. Saliranno sul palco a partire dalle 20:00:
  • FUZZ ORCHESTRA (Heavy Soundtracks, Milano). Fuzz Orchestra unisce un sound heavy rock a una narrazione ricavata da campioni audio provenienti prevalentemente dal cinema socio-politico italiano degli anni '60 e '70. Nel 2007 esce il primo ed omonimo lavoro che si muove fra noise e krautrock, attraversato da testimonianze che ricordano momenti gloriosi (la Resistenza) e oscuri (la strategia della tensione) dell'Italia contemporanea. Fuzz Orchestra è composta da Luca Ciffo (chitarra), Fié (campioni audio, noise, tastiere) e Paolo Mongardi (batteria);
  • ANNE BONNY (Grunge/Stoner, Imola). Gli Anne Bonny nascono a Imola nel marzo del 2013 come trio formato da Caterina Conti (voce e chitarra), Arianna Albertazzi (batteria) e Francesco Ottaviano (basso), proponendo cover grunge. Nell'agosto dello stesso anno si aggiunge alla formazione Fabio Mazzini (chitarra) e la band comincia a scrivere inediti esplorando sonorità nuove (ispirandosi a band come Audioslave, Queens of the Stone Age, Incubus e Motorpsycho);
  • WAITING FOR TITOR (Aternative Synth Rock, UK/ITA). Rock, sintetizzatori, orchestrazioni, sound emozionale: questa è la proposta dei Waiting for Titor, band che riunisce membri di Faenza e Manchester e che si ispira ad artisti internazionali come NIN, Depeche Mode, Sigur Ros e Massive Attack;
  • ROUND ROBIN (Garage/Alternative Rock, Forlì). I Round Robin nascono a Forlì sul finire del 2015 dalle ceneri ancora calde dei Livestock Dealers, band attiva irregolarmente dal 2010. Sono formati da Devis Fiumi (voce e chitarra), Riccardo Parassiani (chitarra solista), Alberto Fragorzi (basso) e Mirco Barboni (batteria).
Prima dei live, l'aperitivo nel parco sarà accompagnato dalla selezione musicale di Radio Sound Garage, web radio di Forlì che ospita il programma radio del festival, il Vitignanostock ON AIR.

Dopo i concerti si ballerà con il DJ SET ROCK del PICCIO!

SABATO 24 GIUGNO. Per la seconda serata, il Vitignanostock propone una serata all'insegna della cultura a chilometro zero, per permettere a tutti di vivere il parco del castello di Rocca delle Caminate. A partire dalle 18:00:
  • M.D.V. present WILD PARTY: dj set di Gianni S e Timothy (live).
  • FASHION MOB, evento curato da D'anyMa per presentare la nuova collezione WonderLove. Il lab-sartoriale meldolese D'anyMa nasce dallo stile, dalla passione e dalla creatività di Daniela De Carlo. D'anyMa è una linea di accessori e abbigliamento uomo/donna a metà tra il mondo della moda e quello del design, una contaminazione tra forma, funzione (spesso più di una), estetica, materiali e vestibilità.
  • LIVE dei super-meldolesi KHORAKANE'. Gruppo rivelazione del 2007 al 57° Festival di Sanremo, secondo premio della critica nella sezione giovani, premio MEI come miglior gruppo 2007 Indie POP, Premio WIND Music Award 2010 e molti altri riconoscimenti, i Khorakané nascono nel 2001 come tribute band a Fabrizio de André sviluppando però parallelamente un repertorio di brani originali. I Khorakané sono Fabrizio Coveri (voce), Pier David Fanti (batteria), Simone Mengozzi (basso), Matteo Scheda (chitarre), Nicoletta Bassetti (violino), Enrico Francesconi (fisarmonica, piano, tastiere).
  • SEMI-INTERRATI accompagnerà la serata con PERFORMANCES di Hip Hop & Free Running.
More info:
L'ingresso è gratuito. L'evento si svolgerà anche in caso di maltempo.
Il festival ospiterà stand gastronomici: sarà quindi possibile cenare nel parco durante entrambe le serate.
Saranno inoltre presenti espositori di hobbistica, arte e artigianato.

Nessun commento:

Posta un commento